Ecole des Maîtres 2023. Shakespeare e quel sogno nel buio, al parco

Sotto la quercia del Duca, ci vediamo là“. Così Shakespeare, nel Sogno di una notte di mezza estate, dà appuntamento agli attori che in quel luogo, a un miglio dalla città, si preparano per allestire la loro recita. Di notte.

E così anche noi, quando il buio cala, ci incamminiamo verso la quercia del Duca. Che magari è un ippocastano, un tasso, un cedro himalaiano, poco importa.

Intorno, nell’oscurità, si estende il vasto parco di Villa Manin a Passariano, storica dimora veneta in provincia di Udine. E gli attori sono già là. Con le loro lampade.

Ecole des Maitres 2023 - Sogno di una notte di mezza estate - 1
Sogno di una notte di mezza estate – ph Alice BL Durigatto

Un maestro e la sua scuola

Bella intuizione, questa di Marcial Di Fonzo Bo, attore e regista argentino, ma soprattutto maître chiamato quest’anno a dirigere la 31esima edizione dell’Ecole des Maîtres, la scuola del teatro dei maestri.

Assieme ai 16 giovani attori impegnati in questo progetto internazionale di formazione, il regista ha pensato che una commedia notturna e fatata, com’è il Sogno, potesse trovare posto solo in boschi, parchi, giardini. Luoghi esatti, dove la sfera del naturale e quella soprannaturale – se ci credi – ogni notte si sfiorano.

Ecole des Maitres 2023 - Sogno di una notte di mezza estate - 1

E così al Parc Balzac di Angers (Francia), al Jardim de Sereia di Coimbra (Portogallo), al Parco Trotter di Milano, e qualche sera fa nel fitto degli alberi e delle siepi di Villa Manin, circondati dalla campagna, Di Fonzo Bo e i suoi attori hanno saputo raccogliere e restituire a noi spettatori seduti sull’erba, tutti gli amori, i disamori, i sortilegi, i misteri, anche gli odori che Shakespeare aveva sparso nella sua commedia nuziale. 

Con l’intreccio di tre diverse storie, il drammaturgo inglese aveva aperto il varco dal quale filtrano le fate, gli elfi, i folletti, e le figure della mitologia nordica cominciano a confondersi con i personaggi della scena classica. Oberon e Titania, Ippolita e Teseo, i quattro innamorati sballottati qua e là, e quei pasticcioni degli artigiani che si credono grandi attori.

Un carosello di ombre cinesi

Creano un incanto arcano, i parchi di notte. Anche qui, alle spalle della settecentesca dimora dove soggiornò addirittura Napoleone. Anche adesso, nel buio, ora che la grande luna di carta fa a gara con la luna vera.

Ecole des Maitres 2023 - Sogno di una notte di mezza estate - 1

E minuscole, nella lunga prospettiva del prato, le ombre degli attori si rincorrono tra l’erba, spariscono dietro le sagome degli alberi, ricompaiono. Mentre lo stagno riflette la loro voce: il corteggiamento, i dinieghi, le risate e i rimproveri.

Niente paura se mancano i macchinari del teatro, i riflettori, le poltrone. Ci sono pile e telefonini per illuminare la strada, cuscini sui quali accomodarsi, tutti i piccoli rumori della natura in modalità notturna.

E il gioco dei sortilegi, come lo aveva pensato Shakespeare, diventa un carosello di ombre cinesi che si proiettano su un muro

Ecole des Maitres 2023 - Sogno di una notte di mezza estate - 1

Dopo che negli anni scorsi, altri nomi di spicco del panorama teatrale mondiale – da Claudio Tolcachir a Tiago Rodrigues, da Christiane Jatahy a Angélica Liddell – hanno lavorato con altrettanti gruppi di attori, tra i 24 e i 35 anni, provenienti dai quattro Paesi (Belgio, Francia, Italia e Portogallo), ecco stavolta aggiungersi alle loro sessioni l’inventiva latina di Marcial Di Fonzo Bo, che congiunta all’agile schema organizzativo dell’Ecole des Maîtres, li porta a cimentarsi con quel profilo di attore europeo che il critico teatrale Franco Quadri aveva immaginato più di trent’anni fa, nel dare avvio a questo progetto di pedagogia teatrale avanzata.

La notte poi si riprende gli spazi

Si è fatto tardi. La recita degli artigiani è terminata, si sono ricomposti le storie e i contrasti , quattro matrimoni sembrano imminenti e la notte si riprende gli spazi.

Intanto gli attori, i collaboratori dell’Ecole, la parte più giovane del pubblico, ancora in vena di rave, o di sabba, continua a ballare alla luce delle pile. E dai telefonini si alza il sound dei Bronski Beat. Run away, turn away, run away…

– – – – – – – – – – – – – – – – –

ECOLE DES MAÎTRES 2023
corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale
31esima edizione: 28 agosto – 7 ottobre 2023

maestro Ecole des Maîtres 2023
Marcial Di Fonzo Bo
assistente 
Marianne Ségol-Samoy

allievi
Giuseppe Benvegna, Emma Bolcato, Michele De Paola, Elena Natucci (Italia); Fanny Blondeau, Simon Espalieu, Jules Puibaraud, Souâd Toughraï (Belgio); Hélène Bressiant, Julien Crampon, Alexis Gilot, Adil Mekki (Francia); Pedro Baptista, Mariana Magalhães, Carolina Lopes, Rui Maria Pêgo (Portogallo)

gli allievi dell'Ecole 2023

partner di progetto e direzione artistica
CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa (Italia), CREPA – Centre de Recherche et d’Expérimentation en Pédagogie Artistique (CFWB/Belgio), Teatro Nacional D. Maria II, TAGV – Teatro Académico de Gil Vicente (Portogallo), Le Quai Centre Dramatique National Angers Pays de la Loire, Comédie, Centre dramatique national de Reims (Francia)

con il sostegno di
MiC Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale cultura, sport e solidarietà, Fondazione Friuli (Italia)
con la partecipazione di
ERPAC – Ente Regionale Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia (Italia), Théâtre de Liège – Centre européen de création théâtrale et chorégraphique, Centre des Arts scéniques, Fédération Wallonie Bruxelles – Service général de la Création artistique, Wallonie-Bruxelles International, La Loterie Nationale (CFWB/Belgio), Ministère de la Culture et de la Communication (Francia), Universidade de Coimbra (Portogallo)

2 risposte a “Ecole des Maîtres 2023. Shakespeare e quel sogno nel buio, al parco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.